Loading...

Imprese in vetrina

AIRIS, ingegneria e know-how al servizio dell’ambiente

AIRIS, ingegneria e know-how al servizio dell’ambiente

Spin-off della facoltà di Ingegneria dell’Università di Bologna, AIRIS srl, società di ingegneria per l’ambiente nasce nel 1984 per solcare un mare ancora inesplorato in Italia, quello degli Studi di Impatto ambientale.

A fondarla, come spiega Francesco Mazza, presidente del Consiglio di Amministrazione dell’impresa che ha sede in via del Porto, “fu il professor Giorgio Praderio, che aveva già maturato esperienze in Inghilterra, insieme a un gruppo formato da altri docenti, professionisti e alcuni giovani laureati, uno dei quali ero io”.

“L’obiettivo dichiarato – prosegue Mazza – era quello di non dare vita all’ennesimo studio professionale ma di puntare invece su una società in grado di fornire, attraverso le diverse competenze che caratterizzavano il nostro team, servizi specifici a quei progettisti che, allora, con una nuova sensibilità e approccio pionieristico, intendevano inserire nei loro progetti il tema ambientale”.

In anticipo sulla normativa specifica che nel nostro Paese arriverà solo l’anno successivo, AIRIS, che parallelamente svolgeva anche attività di ricerca con il CNR di Bologna, si dota di un’innovativa piattaforma tecnologica per la rilevazione dei dati e la loro elaborazione. E poco dopo arriva il primo incarico.

“Uno studio di impatto ambientale per un Ente pubblico toscano che doveva realizzare una discarica” ricorda Mazza. “Con una piccola stazione mobile di monitoraggio – prosegue – rilevammo i dati relativi ad acustica, traffico ed inquinamento atmosferico e a partire dalla situazione data, attraverso modelli di simulazione, determinammo quello che sarebbe cambiato con la realizzazione dell’impianto. Ovvero il suo impatto sull’ambiente”. Negli anni successivi AIRIS consolida la sua metodologia “sempre più basata – riprende Mazza – sulla interdisciplinarietà delle conoscenze e delle tecniche. Un approccio che ci consente di proporre soluzioni integrate con il miglior rapporto tra efficacia dell’opera e compatibilità con l’ambiente”. Interlocutori e clienti sono gli Enti pubblici e, in gran parte, gli studi di progettazione con i quali si stabiliscono importanti partnership.

Cresce notevolmente anche la scala dei progetti e si diversificano i campi di applicazione. Solo a Bologna, AIRIS viene chiamata a svolgere studi che riguardano due aree strategiche per lo sviluppo della città come quella dell’Ex Lazzaretto e quella dell’ex mercato ortofrutticolo, al Navile, dove sorgerà anche la nuova sede del Comune. Poi tanti altri rilevanti progetti come il “cantierone” del Civis, “con lo studio sulle vibrazioni, aspetto critico, specie nell’attraversamento del centro storico. Un progetto – spiega Mazza – che ci ha consentito di acquisire e sviluppare nuovo know-how”.

Da anni AIRIS è socia di GBC Italia, filiazione dell’U.S. Green Building Council che ha ideato il sistema di certificazione LEED per i “green buildings”, edifici a basso impatto ambientale e dallo scorso anno il socio Gildo Tomassetti ha assunto il ruolo di Segretario del Chapter Emilia-Romagna di GBC Italia.

“In questo ambito – spiega Mazza –abbiamo contribuito a portare a certificazione la nuova sede del Cineca a Casalecchio di Reno”.

Membro anche del Club di Eccellenza Energetica CNA Bologna, AIRIS ha festeggiato il trentacinquesimo compleanno il 6 Marzo scorso e di recente ha visto l’ingresso in società di Enser. “Una società specializzata in ingegneria civile e geologia – conclude Francesco Mazza – con cui operiamo da anni e insieme alla quale intendiamo sviluppare progetti a livello internazionale anche sul tema del cambiamento climatico che sarà sempre più rilevante per il nostro settore”.

Nome: AIRIS
Attività: Ingegneria per l’ambiente
Indirizzo: Via del Porto, 1 - 40122 Bologna
Tel: 051 6561801
Web: www.airis.it